Scheda iscrizione al convegno

La terra, nostra casa, è una comunità unica vivente.

Il benessere delle genti e della biosfera dipende dalle preservazione
di aria pulita, acqua pura, suolo fertile, e una varietà di piante, animali ed ecosistemi.

La protezione della vitalità della Terra, la sua diversità e bellezza è una sacra responsabilità.

La scelta è nostra: o curarci della Terra e l'uno dell'altro o partecipare alla nostra distruzione e a quella della vita intera.

Tratto dal preambolo della "Carta della Terra "


Dal primo agosto in vendita in tutte le librerie il libro di Fiorenzo Caterini "Colpi di scure e sensi di colpa"
tutti gli associati possono ordinare il volume al seguentre numero: 3476520533




 


 



L'attività di PREVENZIONE CIVILE continua
Domenica 15 luglio, a Cagliari, Olbia, Porto Torres ed Alghero i giovani delle Associazioni di Protezione Civile: PAN Siliqua, Falchi di Gallura Olbia,CISOM Porto Torres e di Alghero accoglievano, nei porti e aeroporti dell'isola, i
turisti informandoli sul rischio incendi in Sardegna. Nella giornata, per i mezzi di comunicazione isolana, fanno più notizia gli imbecilli che mettono fuoco per distruggere e non i tanti giovani che volontariamente rinunciano alla festa domenicale per dedicarla a costruire una partecipazione collettiva per arginare l'emergenza incendi.

 

 

Prevenzione Civile con i ragazzi di Luogosanto

 

 

 

 


gli imbecilli non mancano mai

 


 


 

Il profumo del mirto
contro gli incendi


Parte domenica otto luglio e si protrarrà per tutta
l’estate, la campagna dell’ASS.FOR.ONLUS per la prevenzione degli
incendi rivolta ai tanti turisti che arrivano in Sardegna.
Nei porti, negli aeroporti, siti archeologgici e spiagge
dell’isola, volontari dei Forestali e di Associazioni di Protezione
Civile (PAN Siliqua,  Falchi di Gallura Olbia,
Misericordia e Radio Club Alghero e
CISOM Porto Torres )
distribuiranno un originale depliant
contro gli incendi. È un depliant tradotto in inglese e aromatizzato al
mirto, l’ultima trovata dell’ASS.FOR.ONLUS l’Associazione dei
Forestali della Sardegna che s’impegna per diffondere i principi fondamentali
della PREVENZIONE CIVILE, attività volta in particolar modo per
prevenire gli incendi boschivi che d’estate distruggono le bellezze
del territorio della Sardegna. Per i forestali dell’ASS.FOR.ONLUS, le
cose belle e preziose si custodiscono, si conservano, si difendono
anche con l’aiuto dei tanti turisti che in questi giorni arrivano in
Sardegna.  Sì, qui dove tutto è bello e profumato, a volte capita di
ritrovarsi circondati da fumi e fiamme distruttrici che uccidono la
natura e il bello del creato, per evitare di rischiare la propria
vita e cercare di prevenire per ridurre al minimo gli effetti
nefasti degli incendi occorrono la collaborazione e l’attenzione di
tutti. Ecco perché si è realizzato questo depliant per ricordare ciò
che bisogna fare per la propria incolumità e per rendersi utili
contro gli incendi estivi.Il ricorso all’essenza del mirto è utile
perché esso stimola in noi il senso della bellezza cosmica e
universale, dell’amore e l’equilibrio nei rapporti con gli altri.
Rende sereni e gioiosi e ci aiuta a pensare in grande, stimolando in
noi la determinazione e la sicurezza necessaria per affrontare le
maggiori difficoltà della vita.  Con questo depliant offriamo a tutti
la possibilità di avere sempre a portata dei propri sensi  un’essenza
balsamica e vitale come quella del mirto per scongiurare le
tentazioni negative di chi in depressione per le tante avversità
anche di ordine economico pensa di rivoltarsi in modo distruttivo
contro l’ambiente che lo circonda.

 

 

 

TG VIDEOLINA il profumo del mirto

 

 

 


 

 

 

Questo video e stato realizzato dall'ASS.FOR.ONLUS per la prevenzione degli incendi.
Il video è composto da una serie di clip che illustrano i vari metodi di comportamento da adottare per la prevenzione degli incendi.



 

 

 

MARTEDÌ, 19 GIUGNO 2012 La Nuova Sardegna

«Tutta l’organizzazione va rivista»


Tempio, il presidente dei Forestali: «Basta burocrati, serve gente preparata»

di Angelo Mavuli

TEMPIO «Le motivazioni, i toni e i distinguo, che il dipartimento della Protezione civile usa, in questi giorni, per giustificare il trasferimento dei Canadair da Olbia a Cagliari, mi convincono che in materia di incendi che minacciano i boschi è necessario un intervento urgente e deciso del governo. L’organizzazione dell’intera attività dovrebbe essere affidata a chi conosce veramente la materia, gente preparata e capace, non burocrati ragionieri». A parlare è Salvatore Scriva, presidente dell’Ass.For. Onlus, l’associazione dei forestali della Sardegna. Ispettore, calabrese di nascita da moltissimi anni in Sardegna, Salvatore Scriva per la seconda volta nella sua lunga carriera, è stato assegnato alla Gallura. La prima era stata all’indomani della tragedia di Curragghja. È suo il progetto regionale di costituire la “Prevenzione civile”: una serie di lezioni in tutte le scuole dell’isola per creare cittadini responsabili. Qualche anno fa, Salvatore Scriva fu insignito dal consiglio comunale della cittadinanza onoraria di Tempio, per l’impegno profuso affinché fossero assegnati, dallo Stato, ai caduti,ai feriti e alla stessa città, i dovuti riconoscimenti e per avere riportato in auge, con iniziative importanti, le celebrazioni in onore dei caduti del 28 luglio 1983. Sua infine l’ultima iniziativa che prevede per questa estate la distribuzione gratuita, nei porti e negli aeroporti dell’Isola, di un opuscolo, anche in inglese, per informare i turisti su come comportarsi in caso di incendio. «Nonostante gli incendi boschivi continuino a essere per la Sardegna un fenomeno sempre più preoccupante – dice Scriva –, le risorse destinate sono passate, secondo la Corte dei Conti, dai 45 milioni del 2008 ai 27 milioni del 2011. La riduzione di stanziamenti ha avuto ripercussioni soprattutto sugli investimenti, impedendo la sostituzione e l’acquisto di nuovi mezzi aerei  e la manutenzione della flotta esistente». Salvatore Scriva, infine, fa propria una osservazione della Corte dei Conti, secondo la quale nella lotta agli incendi occorre rivedere l’intero sistema, «frantumato in troppe competenze istituzionali, da affidare invece per intero al corpo forestale sia per quanto concerne le operazioni a terra di spegnimento sia per quanto riguarda l’intervento dei mezzi aerei».

 

 

 


 

 

Da La Nuova Sardegna del 11.06.2012

 


 

Pattada 17 Marzo 2012

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 


 


Presentazione del dvd "I racconti della mia terra" a Cagliari il
09.06.2012, ore 10,00  presso Hotel Mediterraneo, via Lungomare C.Colombo, 46
presso la sala "GIOVE"

 


Monti, 10 maggio 2012 - Foresta demaniale di Monte OLIA

Incontro con i ragazzi delle scuole primarie della Gallura organizzato da Equipe per il progetto "Adotta un albero"


Nel bosco per spiegare la prevenzione degli incendi

650 ragazzi seguono i percorsi naturalistici

Antonio Piga spiega l'mportanza della foresta di Monte Olia

 


 

3 maggio 2012 Scolaresche Villanova Monteleone visitano Curragghja

Gli alunni delle scuole primarie di Villanova Monteleone accompagnati dalle loro insegnanti hanno visitato ieri mattina la Collina di Curragghja, dove 29 anni or sono, nove uomini persero la vita lottando contro le fiamme e molte altre rimasero ferite. A fare da cicerone ai ragazzi è stato lo stesso salvatore Scriva, presidente dell’Associazione dei Forestali della Sardegna. Una associazione onlus che da molti anni con il progetto di “Prevenzione Civile” si impegna fattivamente a perpetuare la memoria dell’accaduto e ad inculcare in tutti il rispetto dell’ambiente e della natura. La visita dei ragazzi di Villanova Monteleone rientrava nell’ambito di questo progetto che coinvolge annualmente tutte le scuole dell’Isola.(a.m.)



 

News

Seminari di prevenzione civile

GIOVEDÌ, 05 APRILE 2012

La Nuova Sardegna - Pagina 38 - Sassari

BUDDUSÒ

Gli incendi spiegati agli studenti

BUDDUSÒ - Ha coinvolto le classi prima e seconda A e prima B dell’Istituto Tecnico Commerciale di Buddusò la lezione sulla prevenzione degli incendi, per il progetto regionale PREVENZIONE CIVILE per la promozione del patrimonio naturale e culturale della Sardegna,  tenutasi nei giorni scorsi nell’aula teatro della scuola a cura dell’ASS.FOR. ONLUS, l’Associazione dei Forestali Sardegna. Il seminario di formazione, tenuto dal presidente dei Forestali Salvatore Scriva con la collaborazione dei docenti dell’istituto commerciale Bastiano Virdis e Angela Maria Canu, è servito per illustrare ai ragazzi innanzitutto le attività dell’ASS.FOR. ONLUS, nata anche per questi scopi formativi, e poi per fornire ai ragazzi i sistemi di prevenzione degli incendi fornendo anche dati e informazioni relative ai vari aspetti degli incendi boschivi: storia, cause, conseguenze, avvistamento e spegnimento. L’obiettivo era quello di fornire agli studenti i mezzi per affrontare il problema in maniera più consapevole (conoscendone le cause) ed efficace anche attraverso la distribuzione di materiale informativo. L’incontro è stato anche occasione per un salto nel passato nel lontano 28 luglio 1983, data del terribile rogo di Curraggia nel quale persero la vita nove persone: sulla tragedia è stato proiettato un documentario che mostra le terribili immagini della tragedia e fa ascoltare le drammatiche testimonianze dei sopravissuti. Un salto ancora più indietro è stato fatto in seguito con il racconto, da parte del professor Virdis, dell’altrettanto terribile incendio divampato nella Foresta Demaniale di Anela nel 1945 nel quale persero la vita sette persone. (Barbara Mastino)



Alle commerciali una lezione sulla salvaguardia dell’ambiente.

Gli incendi spiegati agli studenti


Nulvi 14 marzo - Seminario sulla prevenzione degli incendi

 


 

 


 

Cagliari 16 dicembre 2011, T-Hotel - Convegno ASS.FOR.ONLUS

"Dalla Carta della Terra a quella della Natura, azioni di PREVENZIONE CIVILE".

 

07 novembre - Sassari - Presentato il concorso di idee "I racconti della mia terra"

Da La Nuova Sardegna del 13 novembre 2011

Leggi tutto...

 

Previsione Oggi

Previsioni per Oggi


 

 

PUBBLICAZIONI CALENDARIO